IL MINIBASKET – Storia e Filosofia

minibasket bambini

Il minibasket fu ideato nel 1950 dal Prof. Jay Archer, insegnante di educazione fisica di Chanton, nello stato di New York. Data la sua semplicità il “biddy-basketball” si espanse subito in tutte le scuole americane, successivamente in Canada, Porto Rico, Messico ed in moltissimi altri stati. Arrivò in Europa nel 1964 e precisamente in Spagna grazie ad Anselmo López; approdò in Italia agli inizi del 1965 grazie ad Emilio Tricerri. Il minibasket è un gioco-sport riservato ai bambini dai 6 agli 11 anni, ed è un mezzo di educazione motoria, sportiva e sociale. I fondamentali cestistici vengono destrutturati ed insegnati sotto forma di gioco, le regole sono presentate progressivamente ed il regolamento si apprende giocando. In alcuni casi può essere opportuno reinventarsi anche le regole per rendere più fruibile il gioco.


MISSION PROMOSSA DALLA FIP SETTORE MINIBASKET

Vivere minibasket: per giocare, imparare e crescere

La Federazione Italiana Pallacanestro ha nella sua missione istituzionale, la promozione e l’organizzazione dell’attività agonistica o amatoriale come motivo fondante di riferimento, escludendo ogni forma di discriminazione razziale, religiosa e politica, e salvaguardando la tutela sanitaria delle attività sportive.
L’attività di promozione sportiva della FIP viene affidata al Settore Giovanile Minibasket e Scuola, sulla base degli obiettivi stabiliti dal Consiglio Federale, in piena sintonia con le leggi dello Stato, con le norme e direttive del CONI e con gli ordinamenti sportivi internazionali, purché questi ultimi non siano in contrasto con le deliberazioni e gli indirizzi del CIO e del CONI, garantendo un costante equilibrio di diritti e doveri tra i settori professionistici e non professionistici, nonché tra le diverse categorie nell’ambito del medesimo settore.
Attraverso il giocosport Minibasket, svolto sia nei Centri aderenti alla FIP e sia in ambito scolastico, la Federazione Italiana Pallacanestro avvicina i bambini allo sport, in un quadro progettuale di grande riferimento educativo, garantendo tale opportunità a tutti i bambini e le bambine dai 5 agli 11 anni, con un approccio graduale ed intelligente all’agonismo ed alla formazione sportiva giovanile.
La segreteria del settore minibasket gestisce i rapporti con i 150.000 bambini e bambine iscritti (ed idealmente con le loro famiglie) negli oltre 2.500 Centri, distribuiti sull’intero territorio nazionale ed con gli oltre 7.100 Istruttori che costituiscono la community del minibasket; la condivisione dei principi di riferimento tra coloro che, a diverso titolo e con specifiche competenze, vi ci si dedicano, definisce l’orizzonte formativo e culturale della missione stessa.
Nello slogan “Vivere minibasket: per giocare, imparare e crescere!” si riassume il senso ed il significato dell’appartenenza di un bambino o di un adulto al mondo del Minibasket.

bimbo-basket_2LE CATEGORIE DEL MINIBASKET

Bambini

  • Pulcini 5-6 anni;
  • Scoiattoli 7-8 anni;
  • Aquilotti 9-10 anni (ammessi 8 anni);
  • Esordienti M 11 anni (ammessi 10 anni);

Bambine

  • Paperine 5-6-7 anni;
  • Libellule 6-7-8 anni;
  • Gazzelle 8-9-10 anni;
  • Esordienti F 9-10-11 anni;

 

 

 


ATTREZZATURA

Il canestro per tutte le categorie minibasket è posto ad un’altezza di 2,60 m, per gli Esordienti i canestri tornano “regolari” a 3,05 m.
Il pallone usato è il n. 5 (la cosiddetta palla piccola). Recentemente, è stata adottata dalla Federazione anche la misura n. 4, per l’attività di EasyBasket, indirizzata soprattutto ai bambini più piccoli della scuola primaria.


LINK UTILI ALL’APPROFONDIMENTO

logo_fip_miniscuola-minibasket-logo