Under 12 – Galvanica Noventana vs Volley Annia 2-3

DSC_0464_webQuest’anno, quando Annia e Galvanica Noventana si incontrano a livello Under 12 ne escono sempre partite lunghe ed avvincenti e anche questa volta è stato così. Al Volterra di San Donà è stato giocato il terzo incontro tra le due squadre e anche questo è finito al tie break, con conseguente superamento delle 2 ore di gioco.

La posta in gioco è notevole in quanto si tratta della semifinale di andata del campionato Under 12, nella quale affrontiamo la squadra che si è classificata migliore prima nei gironi di qualificazione. E’ una squadra che conosciamo bene, fortissima fisicamente e ben disposta in campo. Ma le nostre ragazze hanno dimostrato contro il Laguna Volley di essere in un buono stato di forma e sono scese in campo senza timore.

I primi 2 set sono stati la fotocopia uno dell’altro, con l’Annia ad allungare subito in maniera decisa per poi subire il tentativo di rimonta, per fortuna fallito, del Galvanica Noventana. Gran merito della vittoria di questi 2 set (25-18, 25-19) è sicuramente delle nostre ragazze, molto attente e concentrate e pronte a difendere gli attacchi delle avversarie. Va detto però che una grossa mano ce l’ha data anche il San Donà, con diversi errori offensivi dei propri “bombardieri” che hanno sparato diverse palle in rete o fuori dal campo.

Nel terzo set la musica cambia, le nostre avversarie aggiustano il tiro e per noi è notte fonda. Si va subito sotto ed è netta la sensazione che la partita si allungherà al quarto set. Riusciamo a limitare i danni fino al 25-19 finale, ma si capisce che da lì in poi sarà ancora più dura.

Il quarto set sembra ricalcare il terzo, però la differenza la fanno le nostre ragazze che, sotto di svariati punti, cominciano una entusiasmante rimonta che però le porta solo a sfiorare la vittoria, perdendo il set per 27-25. E’ brutto dirlo, però alcune decisoni arbitrali hanno pesantemente influenzato il risultato finale del set, compreso l’ultimo punto giudicato erroneamente dal direttore di gara. Peccato, sarebbe stata una grande vittoria per 3-1, risultato molto buono in vista del ritorno.

Tutto è rimandato al tie break, set conclusivo che ci vede partire a spron battuto e ci portiamo immediatamente sul 5-0 a nostro favore. Ovviamente le avversarie non stanno a guardare e cambiamo campo sull’8-5 per noi. Dopo un breve tentennamento prendiamo in mano la situazione per chiudere con un prerentorio 15-8 che ci permette di portare a casa una vittoria di prestigio. L’ultimo punto è opera di Matilde con un prodigioso recupero in tuffo. Tuffandosi però prende una brutta botta al fianco che ne consiglia una immediata verifica al pronto soccorso. Per fortuna gli esami non evidenziano nulla di particolare e tutto si risolve per il meglio.

Mi piace far notare la foto in evidenza che vede le due squadre accumunate nel giro di festeggiamento classico di fine partita. Si tratta di una bella pagina di sport che contrasta quanto di brutto si vede settimanalmente su altri campi di gioco.

 

 

Accedendo a questo link potete vedere e scaricare le foto della partita.

Lascia il tuo commento:

Visualizza modulo